E-Commerce con WordPress: l’hosting ed il certificato SSL

Chi vuole aprire una vendita online, si pone spesso una domanda che poi gira ai gruppi di assistenza e supporto sui Social. Chi li frequenta avrà letto post simili e pure risposte talvolta fuorvianti. La domanda è:

Qual’è l’hosting giusto per l’E-Commerce con WordPress?

Per andare subito al sodo, non esistono pacchetti perfetti per l’e-commerce, ma le risorse adeguate al tipo di sito ed al suo progetto di sviluppo nel tempo. La tua scelta quindi, deve essere basata su quello che davvero ti serve, sapendo anche quale budget dovrai impegnare.

Se non hai conoscenze tecniche, avrai comunque sentito dire che uno dei problemi frequenti lamentati dai visitatori di siti web è la lentezza di caricamento delle pagine. Questo può dipendere dalla scelta del provider ma anche da altre cause, come frequentemente vediamo chiedere e commentare nei gruppi di supporto.

2 domande comuni sulle performances delle pagine web:

quanto incide l'hosting sulla velocità del sitoL’hosting incide sulla velocità di caricamento del sito?

Si, ovviamente, ma in caso di lentezza questo accade solamente se il server non è ben gestito.
Su macchine di nuova generazione, che contengono un numero di siti corretto per le prestazioni, ogni sito ha ottime performance.

Ci sono altri motivi per la lentezza di un sito WordPress?

I siti WordPressQuesto CMS gratuito è nato nel 2003 ed in pochi anni è diventato la piattaforma... hostati su buoni server, possono essere lenti per diversi motivi che prescindono dall’hosting.

Ad esempio per la scelta di un tema sbagliato, o per errori nella sua personalizzazione, così come (accade di frequente) per la presenza di troppi plugin.

Ma sulla lentezza del caricamento delle pagine incide anche una mancata ottimizzazione delle immagini o della pulizia del DB, sempre consigliabile in presenza di molti contenuti.

perché il sito wordpress viene hackeratoAltre volte il sito può essere lento perché reso vulnerabile ad injection o malwareMalware è l'abbreviazione di "malicious software", software dannoso, ovvero un software indesiderato che viene installato... che generano spam, oppure eseguono/ricevono attacchi informatici (DDOS o SQL Injection) atti a saturare le risorse a disposizione del sito o addirittura di tutto il server, causando lentezza o, ancor peggio, non raggiungibilità del sito o di tutti i domini presenti nel server.
In questi casi non è il provider a determinare l’eventuale lentezza del sito.

Due parole in più sulla causa delle vulnerabilità e sul ruolo del provider.

In caso di mancata protezione degli accessi o mancati aggiornamenti di cmsWordPress è un CMS. La sigla sta per "Content Management System" (traduzione: "sistema di gestione..., tema e plugin, oppure utilizzo di password molto semplici (quindi non sicure) il sito è possibile preda degli hacker. Il provider è costretto ad avvisare il cliente ed a bloccare ogni sito infettato, onde evitare che l’infezione si propaghi agli altri siti ospitati nel server.

Soluzioni standard su Shared Hosting (condiviso).

Una nuova vetrina online, che abbia in progetto una crescita lenta ed organica, senza picchi straordinari di traffico nei primi 12 mesi, può benissimo partire con un pacchetto di Hosting Linux Base.
Anche entro i 5 Mega di spazio e con le performance di un server ben gestito (e non sovraffollato), il sito avrà le risorse che gli servono per la sua mole di traffico. Naturalmente alla crescita del traffico deve corrispondere un aumento delle risorse di hosting.
Quindi in casi di siti di maggiori dimensioni, si passa da quello base ai pacchetti superiori.

1. Hosting Linux base.

Costo medio: 30/60 euro annui, escluse promozioni.

Spazio: dai 3 ai 5 Gb

Altre caratteristiche di base di questi pacchetti:

  • 10 o più Account di posta elettronica
  • 10 Database MySQL Linux
  • 10 Domini di 3° livello

2. Hosting Linux Plus

Costo medio: 50/100 euro annui, escluse promozioni.

Spazio: dai 10 ai 20 Gb

Altre caratteristiche di base di questi pacchetti:

  • 30 o più Account di posta elettronica
  • 15 o più Database MySQL Linux
  • 15 o più Domini di 3° livello

3. Server semi-dedicato

Si tratta di una porzione di server che viene, come dice la parola, dedicata ad un unico sito che necessiti di specifiche superiori a quelle dei pacchetti di shared hostingIn inglese shared hosting. Ê un'offerta di spazio web su un server condiviso fra vari... sopra elencati. Ci sono varie formule per i server semi-dedicati ed anche qui il prezzo varia di molto a seconda delle risorse impiegate.

Costo medio: 120/300 euro annui ed oltre, a seconda dello spazio in Gb occupato.

Spazio: dai 20 ai 200 Gb ed oltre.

Il server dedicato

I siti che hanno bisogno di un server intero sono in numero ovviamente minore rispetto alla stragrande maggioranza dei siti di e-commerce, che è di piccola e media entità. Sono siti che hanno molti visitatori/clienti, quindi hanno un database molto grande (più spazio web) e necessitano di maggiore banda, per soddisfare le richieste di tutti i visitatori.

A parte alcune configurazioni standard offerte da vari provider che vendono il server dedicato, di fatto ogni sito di E-Commerce di grandi o grandissime dimensioni avrà risorse studiate appositamente per le sue specifiche.

Sicurezza del sito

La prima cosa da fare per il tuo sito è mettere in sicurezza tutti gli accessi. Farlo da Plesk è molto semplice.

Il Certificato SSL per il sito di E-Commerce

Serve per crittografare i dati immessi nel vostro sito e cambia il protocollo da HTTP ad HTTPS, dove la S finale sta appunto per “secure”. Nell’articolo dedicato ai certificati SSL trovate tutti i dettagli che qui sintetizziamo:

Il certificato SSL per i siti di commercio elettronico è obbligatorio.

Per la protezione dei dati riguardanti la transazione economica, ma anche solo per la tutela dei dati sensibili (come l’email) inseriti dai clienti.

Differenze tra SSL gratuiti ed a pagamento.

Oggi tutti i provider offrono l’hosting con il certificato SSLLa sigla significa Secure Sockets Layer Ed è un protocollo di sicurezza. La URL di... gratuito compreso, pronto per l’installazione sul pannello del sito. Generalmente si tratta di Let’s Encrypt.

Per i siti che fanno business online e che hanno bisogno di essere garantiti nei confronti dei loro clienti, i certificati SSL consigliati da tutti i provider sono a pagamento.

quando serve e quanto costa un certificato ssl
Tutte le informazioni sui certificati SSL free e pro.

I certificati SSL a pagamento includono assicurazioni ed ulteriori servizi, a richiesta, di validazione non soltamente del sito web, ma anche dell’azienda.

Danno un vantaggio SEO?

Non esattamente determinabile, ma in generale si. L’aumento della sicurezza e quindi dell’Usability del sito genera un aumento della fiducia dei visitatori e della loro permanenza sul sito.


Se qualche procedura non ti fosse chiara, o se incontrassi problemi nell’eseguirla sul tuo spazio web, puoi contattarmi per aiuto ed informazioni. I miei profili social ed il sito sono nel box autore. Buon lavoro online!

Misterdomain.eu

Misterdomain.eu

Hosting Provider con oltre 10 anni di attività. Registrar accreditato NIC, RIPE, EURID.

WebSite Facebook Twitter Linkedin

Leave a Reply