Come vendere Hosting e Domini da Reseller o da Provider accreditato.

Questa attività può essere svolta anche da chi non ha particolarti attitudini verso lo sviluppo WordPressQuesto CMS gratuito è nato nel 2003 ed in pochi anni è diventato la piattaforma... o il Web-design e da reseller non è richiesta nemmeno la compenteza tecnica per gestire i ticket dei clienti (che puoi delegare al provider accreditato a cui ti appoggi), ma richiede competenze di marketing e seoQuesta siglia sta per Search Engine Optimization (trad: Ottimizzazione per i Motori di Ricerca) Comprende... More, capacità relazionali sui social ed organizzative in generale, per le varie attivitá di comunicazione ed assistenza commerciale.

3 cose da sapere sulla vendita di Domini ed Hosting

  1. La concorrenza è agguerrita, ma non è il prezzo concorrenziale a vincere sempre.
    Nel medio-lungo periodo ha la meglio la qualità della tua assistenza, sempre che tu abbia curato bene la Comunicazione ed il Marketing adeguati a far conoscere il tuo marchio ad un numero cospicuo di persone.
  2. Per guadagnare bene da provider bisogna investire.
    La buona notizia è che puoi crescere pian piano, iniziando da un solo server, ma nella vendita di domini ed hosting di fascia economica, un fatturato degno di interesse (se sei da solo/a) potrai raggiungerlo a partire dai 1.000 clienti in su.
  3. Alternativa all’hosting economico: cercarsi una nicchia di mercato.
    Puoi inoltre crearti una una nicchia di clienti, magari con esigenze specifiche di assistenza, come ad esempio un servizio dedicato unicamente all’hosting WordPress. Ma andiamo per ordine.

Domini: la differenza tra Provider accreditati e Reseller

Entrambi vendono domini ed hosting, ma il Reseller (rivenditore) deve appoggiarsi ad un provider accreditato, per la vendita di Domini. “Accreditato” vuol dire che è stato autorizzato dai Registry, ovvero i soggetti proprietari dell’estensione a dominioUn dominio è un nome usato per scopi di identificazione su Internet. In WordPress un... (ad esempio il NIC per l’estensione italiana .IT e l’ICANN per l’estensione .com, .net ed altre).

Il post seguente ti chiarirà in dettaglio i vari ruoli e le procedure per accreditarsi presso i Registry, ovvero le autorità che gestiscono le varie estensioni a dominio.

Domini: chi sono il Registry, il Registrar ed il Registrant.

Reseller: l’Assistenza Tecnica diretta o delegata

  • Il vantaggio dell’essere rivenditori è che puoi anche limitarti alle attività di marketing ed assistenza commerciale, mentre qualsiasi domanda tecnica ti venga posta dai tuoi clienti, puoi girarla direttamente al provider presso il quale acquisti a tua volta.
  • Lo svantaggio è solo 1: devi attendere la sua risposta, quindi anche i tuoi clienti dovranno sostenere i relativi tempi di attesa.

Prima assistenza con Plesk ed il WordPress Toolkit

Plesk toolkit per WordPressConoscere il Pannello Plesk e tutte le attività che puoi spiegare al tuo cliente o puoi fare per lui, è il primo passo da fare se decidi di offrire anche questo tipo di assistenza dedicata al CMSWordPress è un CMS. La sigla sta per "Content Management System" (traduzione: "sistema di gestione....

Plesk ha un WordPress Toolkit che facilita tutte le operazioni: dalla sicurezza alla gestione di CMS, temi e plugin. (Vedi ad esempio com’è semplice proteggere da Plesk gli accessi al sito WordPress).
Anche i meno esperti riescono ad usarlo con soddisfazione. Se conosci bene questo pannello (o il suo simile cPanel) sono molte le soluzioni che puoi offrire ai problemi dei tuoi clienti in prima istanza, darai così risposte immediate, delegando al Provider solo quelle alle questioni più complesse.

Altrettanto dicasi per la gestione dei Domini, dove puoi imparare le operazioni base in breve tempo e poi affidarti al provider o continuare con la tua formazione in materia ed in seguito dare tu assistenza diretta.

L’assistenza nella gestione dei domini ed hosting

Le problematiche di gestione dei vari domini non sono numerose come quelle relative all’hosting, ma gli interventi sui DNSIl Domain Name System è il sistema utilizzato per la conversione dei nomi a dominio... dei vari domini, per esempio, richiedono anch’essi un’accurata conoscenza di queste procedure.

L’assistenza tecnica nella gestione dell’hosting

ASSISTENZA HOSTING E DOMINILa gamma delle difficoltà che possono avere i clienti di hosting è molto vasta, si va dal risolvere semplici problemi di accesso al dover oscurare il sito hackerato, aiutando poi il cliente a ripristinarlo quando possibile.

Tecnici di grande bravura ed esperienza non smettono di trovare nuovi bug e guai causati da interventi errati del cliente, quindi per dare una buona assistenza tecnica diretta, devi avere necessariamente una grande conoscenza dei server e della casistica dei problemi più comuni. Altrimenti meglio limitarsi a fare il Reseller fornendo assistenza solo commerciale e delegando quella tecnica al provider.

Vuoi fare il reseller? Scegli un provider accreditato.

Relativamente al prezzo dei domini che dovrai acquistare dall’azienda che sceglierai, sappi che tutti i provider pagano i domini secondo le tariffe pubblicate sui siti dei vari Registry.

I provider possono anche fare campagne sottocosto per loro scelte di marketing, ma questo non cambierà il prezzo del dominio in ogni caso, quindi per la scelta del provider da cui acquisterai i domini che poi rivenderai, non pensare che potrai avere da qualcuno sconti pazzeschi rispetto ad altri. Affidati invece a questi criteri:

  • Anzianità ed esperienza del provider
  • Competenza ed assistenza.

Acquisizione clienti: la Comunicazione e le Relazioni

Avrai trovato post in cui ti si dice che vendere hosting e domini è una cosa facilissima. Purtroppo non è così. Se è vero che decidendo di affidare l’assistenza tecnica al Provider, a te non sono richieste competenze tecniche avanzate, per quanto riguarda il tuo posizionamentoIn generale, posizionarsi sul mercato significa, per un'azienda come per un professionista, rendersi visibile al... More sul mercato, invece, dovrai essere molto competente.

Se sei un lavoratore autonomo o siete al massimo due persone, per acquisire nuovi clienti dovrai stendere un piano di Marketing e Comunicazione che punti molto alla presenza sui Social Media.

Il piano da stendere deve tenere conto di tutte le risorse, della concorrenza e dei punti di forza della tua offerta. Meglio quindi inquadrare le attività di marketing in un piano generale, che ti aiuti ad avere un quadro completo.

Aprire e gestire “l’idea di impresa” in generale, il mio consiglio:

Che sia vendere hosting o siti web (alcuni provider abbinano le due attivitá, se hanno – o prevedono di avere – nel team abbastanza personale per fornire il servizio e l’assistenza tecnica per entrambi), se sei alla tua prima esperienza imprenditoriale ti consiglio una sfacchinata 😉 che però troverai preziosa, dato che ti prepara mentalmente alla procedura. Dovrai, infatti, ricorrere spesso ad analisi come queste, controllare l’andamento delle tue vendite ed il grado di soddisfazione dei clienti.

Preparare un progetto di fattibilità per un business online: la checklist.

Gestione clienti: il Customer Care di un Provider attraverso Ticket, Chat e Social.

Aver cura dei clienti, oggi, significa ascoltarli e rispondere in tempi rapidi. In oltre dieci anni di attività ho visto cambiare le abitudini e le richieste dei clienti, che sono sempre più attenti ai tempi di risposta, oltre che alla qualità dell’assistenza commerciale o tecnica ricevuta.

I clienti WordPress assistiti su Facebook

Negli ultimi anni WordPress è cresciuto velocemente e viene usato soprattutto da persone poco esperte, che spesso aprono ticket per problemi derivanti soprattutto dall’uso non corretto del cms, del tema o dei plugin.
Dal 2015 abbiamo aperto anche un gruppo di Supporto WordPress su Facebook, grazie al quale abbiamo aiutato moltissimi utenti (anche clienti di altri provider) a prevenire o risolvere problemi, prima di dover ricorrere all’assistenza tecnica dell’hosting.

Questo ovviamente è possibile con persone appositamente dedicate. Infatti chi sta al controllo dei server è preferibile che non sia distratto dalla comunicazione sui social, che non di rado avviene anche in chat, necessitando di molta velocità nel gestire le diverse conversazioni, sia nel gruppo che in pvt e distraendo alquanto, se la stessa persona fosse anche al lavoro, per esempio, sul Database.

Se ti interessasse approfondire il tema, potresti trovare interessante anche leggere la mia esperienza con il social Customer care per Misterdomain.eu

Fare il sito del Reseller con WordPress: i consigli del provider

Non poteva mancare questa parte, dato che con WordPress puoi creare un sito di qualità per la vendita dei tuoi servizi. Per le performance del sito, scegli elementi leggeri, pochi plugin ed adotta tutti gli strumenti di condivisione e promozione usati dai migliori siti realizzati con questo cms.

Usa un tema leggero e facilmente personalizzabile, con un supporto tecnico di provata efficacia e rapidità. Chi fa impresa deve affidarsi a servizi professionali di provata validità, al fine di non lasciare i propri visitatori e clienti “in panne” per malfunzionamenti dovuti alle terze parti installate, magari non vagliate a priori con accuratezza.
Puoi trovare ottimi temi WordPress usando il motore Addendio che ti permette gratuitamente di provarne alcuni. Io ti segnalo volentieri un tema che puoi già vedere al lavoro su questo sito: MISE, sviluppato da CRESTA PROJECT.

Addendio TEMI

I Plugin WordPress indispensabili

Ti serviranno gli altri plugin indispensabili di base o, se hai le competenze o le risorse umane, plugin custom, soprattutto per la sicurezza e le performance.

Il certificato SSL professionale

Non farti tentare da quelli gratuiti! Let’s Encrypt, il più famoro SSLLa sigla significa Secure Sockets Layer Ed è un protocollo di sicurezza. La URL di... free, te lo regalo anch’io 🙂 (e lo potrai regalare anche tu ai tuoi clienti) insieme ad ogni pacchetto hosting base, ma se avvi un’attività che si basa sulla fiducia (eh si, è questo che dovrai conquistare prima di tutto per acquisire clienti) e sull’affidabilità tecnica e commerciale, devi dare garanzie.
Let’s Encrypt non garantisce niente, dato che non prevede nessuna forma di risarcimento in caso il protocollo https del sito che lo ha installato venga violato ed i dati degli iscritti craccati.
Mentre i certificati professionali – i cui dettagli si possono sempre verificare dal browser – sono comprensivi di un’assicurazione e di un risarcimento che dipende dal tipo di premio pagato. Vedi i dettagli:

Quando serve un certificato di sicurezza SSL per il sito quanto costa e come funziona.

 


Se qualche procedura non ti fosse chiara, o se incontrassi problemi nell’eseguirla sul tuo spazio web, puoi contattarmi per aiuto ed informazioni. I miei recapiti social ed il sito sono nel box autore. Buon lavoro online!

Luca Puppi
Misterdomain.eu

Misterdomain.eu

Hosting Provider con oltre 10 anni di attività. Registrar accreditato NIC, RIPE, EURID.

WebSite Facebook Twitter Linkedin

Leave a Reply