Non ti piace il tema standard? Cambia il tema del sito WordPress in meno di due minuti.

WordPressQuesto CMS gratuito è nato nel 2003 ed in pochi anni è diventato la piattaforma... si presenta con temi standard già installati, ma la maggioranza degli utenti sceglie di cambiarlo anche prima di sapere a che cosa gli deve servire. Eppure i temi standard già presenti in bacheca offrono molte opzioni. Il video mostra un esempio di come sia facile cambiare tema in due minuti circa.

Se volete saltare le spiegazioni del video (in inglese) avanzate fino al minuto 4, dove si cambia il tema esistente con TWENTYSEVENTEEN, uno dei temi standard di WordPress.

Il tema twenty seventeen, fra quelli standard già installati su WordPress è consigliabile a tutti i neofiti perché non offre troppe opzioni di customizzazione che possono anche confondere chi non ha esperienza. Al contempo è un tema col quale si possono create siti e blog molto belli, soprattutto se corredati di ottime foto.

Vuoi comunque cambiarlo?

come cambiare tema wordpress

Come scegliere un nuovo tema WordPress:

Desideri creare un sito aziendale o un blog o entrambi?
Oppure un E-Commerce? Fai attenzione:

  • I temi concepiti per siti “corporate” aziendali, mettono in primo piano i contenuti delle pagine con le offerte di servizi o prodotti.
  • Quelli progettati per blog e magazine, generalmente danno rilevanza alla gestione di articoli e categorieSono gli elementi che permettono di organizzare in modo ordinato e razionale gli articoli. Puoi....

Bilanciare immagini e testi a seconda del sito

Sui temi OnePage (oppure su temi standard che però usano grandi slider) l’impatto si affida soprattutto alla grafica.

Alcuni esempi di settori in cui dare priorità alle immagini è importante:

  • Turismo
  • Intrattenimento / Eventi
  • Moda ed Estetica
  • Arredamento
  • Gastronomia
  • Fotografia, Design e Video (ovviamente).

[icon icon=icon-info-sign size=14px color=#000 ] Attenzione: in alcuni settori sensibili come quelli legati alla nutrizione ad esempio, le schede informative su caratteristiche e tracciabilità dei prodotti sono altrettanto rilevanti.

Affidarsi all’impatto grafico non è un vantaggio per tutte le tipologie di siti.

Dov’è che i testi contano più delle immagini?

In siti che trattano di NEWS e poi in quelli di servizi (o di prodotti) scientifici, tecnici e manifatturieri, i testi hanno la priorità, sebbene sia sempre consigliabile comporli sotto forma di “schede tecniche” con elementi che aiutano la lettura, come indici, elenchi puntati, paragrafi corti e ben distanziati.

[icon icon=icon-hand-right size=14px color=#000 ] Nei siti con testi necessariamente lunghi e dettagliati, inserire immagini-icone è estremamente utile per guidare il visitatore e rendere la lettura meno stancante.

Esistono temi non sicuri?

Purtroppo si, se non ti affidi a fonti certe. Su Google infatti puoi trovare recensioni di temi gratuiti che ti portano a scaricare temi craccati (detti anche nulled). Che cosa sono? Sono cloni di temi a pagamento craccati da sviluppatori che li rendono disponibili gratuitamente, di solito dopo averli infarciti con del loro codice malevolo, allo scopo di:

  • Ottenere backlinkIndica i LINK IN ENTRATA nel nostro sito.... dal tuo sito.
  • Rubare l’accesso al tuo sito.
  • Reindirizzare il tuo sito a spam link.
  • Aggiungere al tuo sito annunci pubblicitari e banner.
  • Far crollare il tuo sito ed anche il server (se l’attacco non viene fermato in tempo).

PERCHÉ non scegliere temi wordpress craccati

Altri temi non sicuri

Sono quelli che non vengono aggiornati da tempo, poiché i loro codici possono essere più facilmente violati, in quanto privi delle “patch” di sicurezza e compatibilità con il CMSWordPress è un CMS. La sigla sta per "Content Management System" (traduzione: "sistema di gestione... attuale, che vengono incluse in ogni nuova versione.

Cerca in sicurezza il tuo TEMA WordPress su Addendio.

addendio_logo_smallSul repository di WordPress troviamo temi dai codici controllati al tempo del loro caricamento, quindi sicuri in quel momento. Ma alcuni di questi non sono aggiornati da molto tempo.
Per questo consigliamo di usare Addendio, il motore di ricerca per temi e plugin WordPress più sicuro che conosciamo, perché usa fonti certe, come il repository di WordPress, ma in più i suoi filtri escludono temi e plugin che non vengono aggiornati da più di 2 anni.

Salva

Salva

Salva

Supportowp Team

Chi si fa in quattro per questa community :)

WebSite Facebook

Leave a Reply